Progetti-CENSIN - CENTRO STUDI INTERGENERAZIONALE

Progetti intergenerazionali per partecipare, fare rete e come input di idee

Tieniti informato su un progetto
Trovi un progetto interessante e vorresti seguire lo sviluppo ed essere informato su nuovi eventi o novità? Nessun problema: scrivi una mail dalla pagina contatto, indica il titolo del progetto che ti interessa e invia.
Ora fai parte della rete di questo progetto e riceverai una breve notifica via e-mail quando nuove notizie o eventi vengono registrati in questo progetto. 
La piattaforma interattiva Censin collega tra loro parti interessate, specialisti, promotori di progetti, organizzatori e molti altri. Per ricevere informazioni più dettagliate sugli utenti della piattaforma o per poter entrare a far parte di una rete, bisogna essere partecipanti .
AVVIO DEI PROGETTI 
Alcune idee necessitano di un aiuto iniziale: la nostra piattaforma Censin offre spazio di sviluppo per idee e feedback per progetti in fase di pianificazione. Incoraggia i partecipanti ai loro piani e fornisce consigli sullo sviluppo e l'attuazione dei progetti. Fornisce spazio sufficiente per lo scambio e il collegamento in rete con altri promotori del progetto e con input e scambio di specialisti orientati alla pratica. 
Progetto I-CARE
Il progetto “I CARE”, realizzato sulla scorta di esperienze internazionali, è finalizzato all’ideazione e alla realizzazione di servizi di reciprocità  intergenerazionale.
Obiettivo fondamentale del progetto è l’implementazione operativa del principio di sussidiarietà attuato attraverso le sinergie fra tutti gli attori sociali di diverse generazioni e basato su di un sistema di azioni capace di identificare e mettere in rete tutti i tipi di risorse: da quelle private a quelle pubbliche, da quelle umane e familiari a quelle organizzative e finanziarie.
Cattedra di Dialogo tra le Generazioni
Il progetto “Cattedra di Dialogo tra le Generazioni” parte dalla constatazione che dato il continuo cambiamento demografico della popolazione, non si può non pensare ad un polo culturale e scientifico capace di ampliare le conoscenze e offrire al territorio un sapere quanto mai necessario per affrontare una problematica a complessità crescente.
Ogni ambito professionale, ogni settore disciplinare avverte la necessità di un aggiornamento riguardo la prospettiva di una nuovo dialogo tra le generazioni sempre più unitario, capace cioè di inglobare anche gli orizzonti morali e trascendenti a cui guardare per proporre possibili sviluppi.
Gli ambiti di ricerca applicata e divulgazione scientifica appositamente programmati hanno il compito di approfondire una dimensione particolare dell’intergenerazionalità.
La civiltà rupestre vissuta in Basilicata
Il progetto si situa nel percorso: "L’identità lucana attraverso il suo patrimonio culturale."
Guido Piovene oltre cinquant’anni fa affermava come “la Basilicata dalle sue strettoie sprigiona una intelligenza aguzza, asciutta ed effettiva. Gente fiera i Lucani, hanno saputo mantenere la propria identità culturale basata sia su solide tradizioni, sia sul carattere ospitale e orgoglioso, ostinato e determinato” (Viaggio in Italia, 1957).
Pertanto, anche questo progetto permetterà di immergersi in un osservatorio antropologico e artistico a volte poco approfondito della Città di Matera e dintorni.
"Uno stile per ogni persona"
L’abbigliamento e l'estetica sono importanti per il modo in cui le persone vengono rappresentate e comprese nella società.
Il progetto intende studiare l'interazione tra abbigliamento e l'estetica con i tre concetti chiave in psicologia della moda riguardanti il corpo, l'identità e il comportamento sociale. Si vuole esaminare il ruolo svolto dall'abbigliamento e dell'estetica nella manifestazione della differenza sociale ed esplorare il ruolo dell'età nel determinare le scelte delle persone e i risvolti "morali".
"Cultura e Benessere"
Il rapporto tra cultura e benessere è un tema innovativo nella programmazione di attività di ricerca applicata sul nostro territorio. Le esperienze pilota effettuate anche dal Centro Studi Intergenerazionale, confermano l’impatto della partecipazione culturale nei processi di benessere personale e sociale.
Per molto tempo questa realtà scientifica è stata confinata al rango di curiosità e quindi di episodi marginali rispetto alla ricerca scientifica vera e propria. Lo scenario però sta cambiando rapidamente. La ricerca e le esperienze dimostrano sempre più chiaramente l’emergere di un approccio al benessere e alla salute in una prospettiva nuova.


 
Volontariato per talenti in pensione
I talenti in pensione di età superiore ai 60 anni possono offrire i loro servizi in amministrazione, consulenza, assistenza e altre aree. 
Privati, aziende e startup di giovani possono trarre vantaggio dalla vita e dall’esperienza lavorativa dei nostri senior.
Turismo & Generazioni 
Turismo & Generazioni (T&G) è un progetto specializzato nell’offrire agli interessati esperienze di viaggi e soggiorni studio con contenuti specifici e in grado di coniugare conoscenza, avventura e sport in un contesto intergenerazionale. Nel programma delle giornate si prevedono incontri con le Istituzioni ma anche escursioni, seminari, laboratori informatici e creativi, cineforum e drammatizzazioni.
Sia i giovani che gli anziani saranno protagonisti e potranno partecipare attivamente alla vita comunitaria dei luoghi in cui soggiornano.

 
L'approccio intergenerazionale all'attività fisica e alla promozione della salute
Nel progetto "Tandem", la cooperazione tra grandi e piccini è in primo piano. Invece di installare separatamente attrezzature per giochi per bambini e attrezzature per il fitness all'aperto per adulti, saranno sviluppati nuovi dispositivi che possono essere utilizzati da bambini e adulti contemporaneamente e insieme. I dispositivi hanno un carattere di grande sfida, in modo che l'attività fisica giocosa promuova sia l'interazione tra giovani e vecchi, sia la coordinazione e la forza del movimento.
La Basilicata nella produzione cinematografica
Il Centro Studi Intergenerazionale promuove la conoscenza della Basilicata attraverso la cultura cinematografica in quanto forma di espressione artistica e culturale. Il progetto rientra nell’ambito delle sue attività per l’attuazione di esperienze di apprendimento permanente. 
Il progetto prevede 8 “capitoli” per analizzare il cinema lucano dalle origine ai fenomeni più recenti.
Il Censin, Centro Studi Intergenerazionale, in quanto istituto di ricerca sociale riconosce il sistema del cinema e dell’audiovisivo quale mezzo fondamentale di espressione artistica, di formazione culturale, di comunicazione nonché rilevante strumento di educazione e crescita sociale.
info@censin.it